top of page
  • denespa0

Ci tengo alla pelle.

Nella cosmetica naturale diamo valore assoluto all’involucro speciale che ci protegge: la pelle.

Ho sempre pensato e sostenuto che con il mondo delle costruzioni ci fosse un parallelo.

La pelle ci protegge, ci dice chi siamo, va curata, nutrita, rispettata.

La casa ci protegge, dice chi siamo, bisogna curarla, alimentarla energeticamente, rispettarla.

L’avvento di tecnologie di laboratorio ad elevate performances, hanno portato la cosmetica a lavorazioni speciali, meno invasive, rispettose dell’ambiente.

Idem per le costruzioni, soprattutto quelle a basso impatto ambientale (penso al legno e la canapa), l’utilizzo di materiali naturali, deve portare giovamento a tutti gli essere viventi.

I progettisti, come i tecnici di laboratorio, devono effettuare scelte precise che si ripercuotono quotidianamente sulla vita di tutti i giorni, stare bene senza forzature, interagire con il corpo, ascoltarsi, detergersi senza aggressività.

La casa ideale, almeno dal mio punto di vista, deve scaldarti con gentilezza, così come d’estate dovremmo avvertire fresco e non freddo.

Un esempio pratico, per comprendere il mio pensiero potrebbe essere riferito ad un solare per la pelle.

Idrata, nutre e protegge dai raggi solari.



Un cappotto termico, protegge e consente di far traspirare i muri di un’ abitazione, faccio riferimento a quelle in legno che da quel che mi è stato spiegato, hanno queste proprietà.


L’augurio, in un periodo così complicato, è quello di pensare a noi stessi senza compromessi.

Curarsi e prendersi cura, ci tengo alla pelle.

Deborah Malaspina


30 visualizzazioni0 commenti
bottom of page