top of page
  • Immagine del redattoreDiego Di Nicola

Appalto a misura e appalto a corpo

In pillole, cerchiamo di definire e comprendere le due macro aree.

L'appalto a misura e l'appalto a corpo rappresentano due forme contrattuali fondamentali nel panorama degli appalti nel contesto italiano. La loro distinzione risiede principalmente nel modo in cui viene determinato il prezzo dell'opera o del servizio, nonché nei rispettivi impatti sulle responsabilità e i rischi delle parti coinvolte.


contratto di appalto

L'appalto a misura si caratterizza per la determinazione del prezzo in base alle unità di misura predefinite, come metri quadri, metri cubi, pezzi o ore lavorative. In questo tipo di contratto, il prezzo finale dipende direttamente dalle quantità e dalle dimensioni effettive delle singole voci di costo, e viene calcolato moltiplicando tali quantità per il prezzo unitario concordato. Questo modello offre una maggiore flessibilità nella determinazione del prezzo e una ripartizione più equilibrata dei rischi tra le parti, poiché il contraente non è esposto a un prezzo fisso e globale indipendentemente dall'andamento dell'opera.

Dall'altra parte, l'appalto a corpo implica la fissazione di un prezzo globale per l'intera opera o servizio, senza specificare i costi per le singole parti o lavorazioni. Qui, il contraente si assume il rischio che i costi effettivi possano essere superiori o inferiori al prezzo pattuito, mentre il committente si impegna a pagare il prezzo concordato indipendentemente dalle variazioni dei costi o delle dimensioni dell'opera. Questo modello può essere preferibile quando le parti desiderano un prezzo fisso e certo sin dall'inizio del contratto e quando il contraente è in grado di valutare con precisione i costi e i rischi associati all'opera.

È importante notare che le variazioni all'opera possono influenzare significativamente il compenso dovuto all'appaltatore. Queste variazioni possono essere autorizzate o ordinate dal committente, e ciò può comportare conseguenze diverse sul prezzo finale dell'opera. È essenziale distinguere tra variazioni autorizzate e variazioni ordinate dal committente, poiché ciò può impattare sui diritti e sui doveri delle parti secondo le disposizioni del Codice Civile italiano.

In conclusione, la scelta tra l'appalto a corpo e l'appalto a misura dipende dalle esigenze specifiche delle parti e dalle caratteristiche dell'opera o del servizio oggetto del contratto. Entrambi i modelli offrono vantaggi e sfide, e la decisione dovrebbe tener conto della natura dell'opera, della disponibilità di informazioni precise sulle dimensioni e i costi, nonché delle preferenze e delle capacità delle parti coinvolte. La corretta applicazione delle normative vigenti è fondamentale per garantire una corretta esecuzione del contratto e la tutela degli interessi delle parti coinvolte.


Vuoi saperne di più? Compila il form sotto e sarai contattato entro 48 ore.



Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page